Soluzioni Compliance Management SW Compliance Management for Windows Migration

AMBIENTI MICROSOFT: MIGRARE DA UN SISTEMA AD UN ALTRO

Compliance Management for Windows MigrationLe aziende che usano piattaforme Microsoft si trovano spesso a dover affrontare dei processi di migrazione che risultano molto “onerosi”. Si tratta però di processi inevitabili e non rimandabili all’infinito, soprattutto perché collegati a problematiche di fine supporto delle versioni precedenti, con riflessi importanti sul tema della vulnerabilità, ma anche perché trainati dalla necessità di mantenere le architetture IT adeguate allo “stato dell’arte” dell’innovazione tecnologica.

Alcuni di questi passaggi sono considerati di portata “epocale” e stanno ancora creando numerose difficoltà alle organizzazioni che si trovano a dover pianificare i relativi processi di migrazione, che involvono spesso in progetti molto lunghi e, come già detto, particolarmente onerosi. Il passaggio a Windows 7 ha avuto impatti molto forti per le organizzazioni IT, e ora il problema si sta replicando con il passaggio a Windows 8. Nelle architetture Windows Server, il problema si pone in tutte le migrazioni verso le piattaforme Windows 2003-2012.

Le difficoltà concrete che rallentano o bloccano questi progetti sono legate alla compatibilità dell’hardware e del software, con il nuovo sistema operativo verso cui si deve migrare. Alle organizzazioni IT manca la necessaria visibilità rispetto a questo specifico aspetto per poter procedere speditamente e soprattutto per evitare i rischi connessi con il portare avanti queste migrazioni senza la certezza di non bloccare processi aziendali critici per il mancato funzionamento di applicazioni non compatibili. Questi rischi rendono il processo molto lento e anche particolarmente oneroso in termini di impiego di risorse umane.

I sistemi di Asset Management e le piattaforme CMDB mancano delle informazioni necessarie, quelle cioè relative alla compatibilità con i nuovi sistemi operativi dell’hardware e del software già presente in azienda, per poter supportare efficacemente questi progetti.

SOLUZIONI CONCRETE A SUPPORTO DEI PROCESSI DI MIGRAZIONE

La società BDNA, leader nella produzione di soluzioni che consentono di assumere il pieno controllo delle risorse IT e partner tecnologico del Gruppo BDNA, ha reso disponibile alcune estensioni di contenuto del proprio catalogo Technopedia, specificatamente rivolte al problema della compatibilità.

Windows 7 compatibility, Windows 8 Compatibility, Windows Server Compatibility: questi i nomi delle estensioni che hanno la finalità di agevolare i processi di migrazione ed evitare tutti i rischi dovuti a problematiche di compatibilità hardware e software.

Queste estensioni aggiungono infatti informazioni essenziali legate proprio alla compatibilità dei prodotti hardware e software rispetto al sistema operativo target, aggiungendo anche le informazioni relative al supporto 32/64 bit. Queste informazioni verranno rese disponibili ai sistemi di Asset Management e alle piattaforme CMDB già implementate in azienda, valorizzandole ulteriormente.

Attraverso l’utilizzo di queste estensioni le aziende potranno:

  • comprendere la propria posizione rispetto alle problematiche di compatibilità rispetto ai sistemi operativi target;
  • prendere decisioni consapevoli rispetto al processo di migrazione;
  • ridurre i rischi legati sia alle problematiche di compatibilità sia alle problematiche di fine supporto.

BDNA Technopedia è il più vasto catalogo di prodotti IT presente sul mercato, classificando al suo interno più di 1 milione di prodotti hardware e software, per un totale di oltre 40 milioni di dati elementari, che vengono aggiornati con frequenza quotidiana. Attraverso BDNA Technopedia è possibile valorizzare i sistemi di Asset Management e le piattaforme CMDB già implementate in azienda, che verranno rese più accurate e arricchite di informazioni essenziali per migliorare l’efficienza dei processi aziendali.